Video

La magnificenza della Riviera dei Ciclopi, in un viaggio per immagini

Un viaggio per immagini per conoscere da vicino la bellezza della Riviera dei Cilopi. Continua a leggere La magnificenza della Riviera dei Ciclopi, in un viaggio per immagini

A Pantelleria, la seconda edizione di Passitaly

Ve la raccontiamo attraverso le immagini, perché la seconda edizione di Passitaly è stata un grande successo di pubblico e critica, a testimonianza che sull’isola si sta concentrando l’attenzione dei più grandi produttori di vino, addetti ai lavori e semplici appassionati. Continua a leggere A Pantelleria, la seconda edizione di Passitaly

Taste Etna, la prima kermesse enogastronomica dedicata al Vulcano

L’ultimo weekend di marzo abbiamo partecipato alla prima edizione di Taste Etna, un evento dedicato al vulcano siciliano. Un format che ha messo insieme per tre giorni chef, prodotti del territorio, protagonisti e paesaggi. Continua a leggere Taste Etna, la prima kermesse enogastronomica dedicata al Vulcano

Kuaska, a Palermo una lezione sulle birre artigianali

Avevamo scritto nei giorni scorsi di un’interessantissima lezione sulle birre artigianali tenuta dal massimo esperto del settore, Lorenzo Dabove in arte Kuaska.  Leggi l’articolo completo qui.

Continua a leggere Kuaska, a Palermo una lezione sulle birre artigianali

Il caffè siciliano che piace, viaggio nel mondo Moak

Vi avevamo già parlato di Moak (leggi qui), azienda siciliana leader nel mondo del caffè. Oggi vi proponiamo la nostra chiacchierata che con il direttore generale Alessandro Spadola. Continua a leggere Il caffè siciliano che piace, viaggio nel mondo Moak

Sicilia, la presentazione ufficiale della fondazione italiana sommelier

Ve ne avevamo già parlato in questo articolo. In Sicilia da marzo partiranno i corsi della fondazione italiana sommelier. Due sedi: Palermo e Catania, 52 lezioni frontali, 144 vini in degustazione, approfondimenti sul mondo enogastronomico, visite in cantine e 2 cene in abbinamento. Tutto questo è la Fondazione Sommelier. Continua a leggere Sicilia, la presentazione ufficiale della fondazione italiana sommelier

A tu per tu con Moreno Cedroni, chef della Madonnina del Pescatore di Senigallia

Moreno Cedroni è lo chef a 2 stelle Michelin che ha portato una ventata di freschezza e uno spirito avanguardista nella cucina italiana. Noi di Forchetta e Coltello  lo abbiamo intervistato qualche tempo fa ecco la sua visione della cucina moderna. Continua a leggere A tu per tu con Moreno Cedroni, chef della Madonnina del Pescatore di Senigallia

Tinchitè, il vino omaggio allo scrittore Andrea Camilleri

A Tinchitè, in dialetto siciliano significa abbondanza, è un suono quasi onomatopeico che evoca in me ricordi felici di tavole imbandite per le feste. Un’espressione gergale che ritroviamo spesso nei racconti di Andrea Camilleri.  Tinchitè, però, è anche il nome di un vino della casa vinicola Feudo Arancio, del gruppo Mezzacorona. Noi di Forchetta e Coltello oggi vi facciamo conoscere  questo Grillo, il cui nome è un omaggio ad uno dei più importanti scrittori italiani contemporanei. Continua a leggere Tinchitè, il vino omaggio allo scrittore Andrea Camilleri

Streating, l’app tutta siciliana che racconta il cibo da strada 

Streating è la guida mobile alla scoperta enogastronomica di Palermo. Come funziona e cos’è? Ve lo sveliamo noi…

Continua a leggere Streating, l’app tutta siciliana che racconta il cibo da strada 

Da Verona a Modica, Simone Sabaini ci racconta Sabadì

Per noi di Forchetta e Coltello, il cioccolato Sabadì non è una novità. Ve ne avevamo parlato tempo fa. Oggi vi raccontiamo la storia del suo produttore: Simone Sabaini. Benvenuti a Modica. Benvenuti da Sabadì.

Continua a leggere Da Verona a Modica, Simone Sabaini ci racconta Sabadì

Le donne del vino, Arianna Occhipinti ci apre le porte della sua cantina

Ci piace scrivere della Sicilia, una terra tanto bella quanto difficile, per cui se una ragazza poco più che trentenne scommette sul vino non possiamo che esserne felici.

Continua a leggere Le donne del vino, Arianna Occhipinti ci apre le porte della sua cantina

Locanda don Serafino a Ragusa Ibla, come cambia il concetto di ristorazione

Ad un anno dalla seconda stella Michelin torniamo a Ragusa per conoscere Vincenzo Candiano, giovane chef della Locanda Don Serafino.

Continua a leggere Locanda don Serafino a Ragusa Ibla, come cambia il concetto di ristorazione

Viaggio nel mondo del Caffè, l’esperienza Moak

Una pubblicità di qualche anno fa recitava “il Caffè è un piacere, se non è buono che piacere è”.


Continua a leggere Viaggio nel mondo del Caffè, l’esperienza Moak

Come la Cina guarda l’Italia, uno sguardo attento al futuro del Belpaese

Lawrence Lo, opinionista e critico per il canale Ics della tv di Shanghai si occupa da anni di cucina europea e di informazione agroalimentare con un programma settimanale dedicato al food e al wine. Consulente per la BBC, scrive per riviste europee del settore alimentare ed è il fondatore dei blog sullo stile di vita europeo, sul cibo e sul vino: http://blog.sina.com.cn e http://blog163.com che hanno un seguito di oltre 3 milioni di follower. In occasione della sua recente visita in Italia Lawrence ha avuto modo di visitare da vicino le realtà più interessanti in campo agroalimentare. Noi lo abbiamo intervistato per focalizzare lo stato dell’arte del vino e dell’olio italiano. Ecco la sua visione dell’Italia.

La Vite ad Alberello di Pantelleria è Patrimonio dell’Unesco

L’Assemblea generale dell’UNESCO ha iscritto la pratica agricola della  Vite ad Alberello di Pantelleria  tra i Beni immateriali dell’umanità. Per la prima volta l’Alto organismo internazionale ha attribuito questo riconoscimento ad una pratica agricola, riconoscendone il valore storico-culturale oltre che identitario. La coltivazione della vite sull’isola  ha, infatti, modellato nel tempo il paesaggio, realizzando uno dei contesti  agricoli più suggestivi  al mondo. Al centro di questo scenario la vite e il particolare sistema di allevamento, quello ad alberello. La sua forma di coltivazione è il risultato straordinario di un’agricoltura che, assecondando  la natura, ha saputo realizzare un primato d’eccellenza viticola, studiata ed ammirata in tutto il mondo. Il sistema di allevamento ad alberello basso, in conca, con uno sviluppo vegeto produttivo rasente i terreni, costituisce un unicum che va difeso, tutelato e rilanciato. Oggi, a Pantelleria, il paesaggio disegnato dalla vigne è proprio il segno di un equilibro raggiunto con la natura grazie all’opera dell’uomo e alla consapevolezza del rispetto dell’ambiente. Il terrazzamento è l’emblema di quest’unione che ha dato vita alla cultura della lavorazione della pietra dalla quale sono nati il dammuso e il giardino pantesco, strutture necessarie per praticare l’agricoltura in un contesto produttivo impervio.