Archivi tag: Giuseppe Russo

A Castiglione di Sicilia, per degustare i vini di Giuseppe Russo

Torniamo sull’Etna, e torniamo a scrivere con piacere di vini siciliani. Siamo nel versante orientale, nelle campagne di proprietà di Giuseppe Russo tra i comuni di Castiglione di Sicilia e la vicina Randazzo. Terreni scuri, panorama mozzafiato e clima estremo per vini autentici.

Giuseppe Russo è il proprietario dell’azienda, che eredita il nome dal padre Girolamo. Lo conosciamo un freddo pomeriggio autunnale, la nostra auto fa fatica a inerpicarsi tra i sentieri scoscesi di queste zone, ma stiamo per conoscere un uomo che ha dato il via a una rivoluzione nel mondo vignaiolo dell’Etna. E così, dopo un po’ arriviamo nel cuore dell’azienda: le vigne. Le giriamo, in compagnia di altri giornalisti, una passeggiata che da sola vale il viaggio, lo sguardo si perde all’orizzonte per la bellezza di una Sicilia autentica. Percepiamo sensazioni forti: di terra bagnata dall’acqua, i piedi affondano nel terreno, il vento è forte ma scendiamo più a valle per rubare qualche segreto in più mentre lui parla amabilmente dei suoi progetti e del lavoro in vigna.

Fino al 2003, Giuseppe non aveva mai pensato di dedicarsi alla viticultura. Laureato in lettere e diplomato in pianoforte, il suo futuro sembrava essere segnato dalla carriera universitaria, o in alternativa, alla docenza.

La prematura scomparsa del padre Girolamo, venuto a mancare mentre lavorava in vigna, ha cambiato le sue prospettive. Vendere tutto o decidere di iniziare una nuova avventura nel mondo del vino? Decise di raccogliere la sfida, trasformando le sue vigne in qualcosa di più di una semplice passione.

In dieci anni, e con il prezioso aiuto dell’enologo Emiliano Falsini, ha dato vita a piccoli capolavori enologici. E oggi, Russo imbottiglia rossi autoctoni, fortemente segnati dalla presenza dell’Etna.

Tornati su, abbiamo degustato i suoi vini, c’è passione e impegno in quello che fa. Ogni ora spesa in vigna, migliora il vino e lo rende unico. Abbiamo degustato il Doc Etna Rosso Feudo, il San Lorenzo e l’A’Rina. Poi, siamo passati ai bianchi. Doc Etna Nerina, un bianco di alto livello proveniente da Uve Carricante che ci è piaciuto e lo abbiamo subito sposato per la sua originalità.

Ma sono i rossi ad essere i protagonisti. Il San Lorenzo merita una menzione a parte, il Doc Etna rosso Feudo di Mezzo 2011, quest’anno ha vinto il premio come vino rosso a cinque stelle. Una bella gratificazione per chi ha reso i suoi vini pura melodia per il palato.

 

Azienda Girolamo Russo

Località Passopisciaro, Catania

Via Regina Margherita, 78

Tel.0942 983142

www.girolamorusso.it

Regali Doc, a Santa Venerina per conoscere i Cremoncelli dei F.lli Russo/6

Sesto appuntamento con la rubrica ‘Regali Doc’, dieci idee regalo nel segno indistinguibile della Sicilia. Oggi vi portiamo a Santa Venerina, in provincia di Catania ed esattamente su una collina alle pendici dell’Etna, per conoscere la distilleria dei Fratelli Russo.

Un’antica tradizione, quella dei Russo che si tramanda dal 1870, con il solo obiettivo di trasmettere attraverso il rosolio, i liquori e i distillati le fragranze dell’isola.

Salvatore e Giuseppe Russo hanno portato in ogni bottiglia la tradizione siciliana seguendo passo dopo passo le ricette artigianali di un tempo. Da qui, è nato il rosolio al Pistacchio dell’Etna, ai petali di Rosa, al Mandorlo, alla Cannella, e ancora, al Cacao, al Ficodindia e all’Alloro, ed è grazie al procedimento “artigianale”, con cui è lavorata la frutta che i distillati mantengono intatte le loro proprietà digestive e aromatiche.

Noi, siamo rimasti piacevolmente colpiti dai Cremoncelli, deliziose creme che uniscono alla dolcezza della panna fresca, i frutti e gli aromi della Sicilia. Pochi ingredienti ma buoni e naturali.

Oltre i gusti classici, abbiamo avuto modo di degustare tre specialità della casa che ci hanno colpito per l’originalità della ricetta: il Whiskrema della Sicilia abbinato ad un cantuccino toscano, il Pistacchio di Bronte dal sapore forte e deciso abbinato alle paste di mandorla, perfetta unione tra due delizie siciliane. E infine, il Mandarino, in una delicata armonia di sensi con un sentore di note profumate che vi consigliamo di abbinare alla granita messinese.

Tre modi diversi di bere siciliano, ma che sintetizzano la filosofia dell’azienda basata sulla ricerca dell’eccellenza, delle origini e della tradizione.

Il nostro viaggio nel gusto termina qui, siamo sicuri di avervi fatto conoscere un’altra eccellenza dell’isola. Lasciamo Santa Venerina con un pizzico di rammarico, alle nostre spalle l’Etna comincia a fare i capricci, ma chi lavora qui ogni giorno è abituato a convivere con il vulcano.

Torneremo a scrivere di questo distillato, espressione del Born in Sicily, torneremo a scrivere dell’azienda e degli uomini che lavorano ogni giorno con impegno e passione per creare un liquore unico.

F.lli Russo – Distillerie dal 1870

Via Duccio Galimberti, 70

95010 S.Venerina – Catania

Tel: (+39) 095 953321

Fax: (+39) 095 953511

Email: russo@russo.it